powered by CADENAS

News

Photo

Social Share

News Entry

(IT) AR in architettura: la nuova Occlusion Feature fonde il digitale e il reale in modo mai visto prima

  • Il motore di ricerca visuale per componenti tecnici 3Dfind.it di CADENAS proietta i tuoi modelli CAD 3D nell’ambiente reale

    Scopri una prospettiva del tutto nuova per la realtà aumentata (AR) con l’innovativa Occlusion Feature: nella cosiddetta Extended Reality il mondo reale si fonde con gli oggetti digitali.

    È da qualche anno che è possibile posizionare oggetti virtuali, come camini o computer, attraverso l’AR. Tuttavia è stato evidente fin da subito un punto di debolezza: gli oggetti virtuali erano sempre sovrapposti a quelli reali. Una proiezione virtuale nell’ambiente naturale davvero realistica, corretta dal punto di vista spaziale, non era quindi possibile.

    Con la nuova Occlusion Feature gli oggetti inseriti virtualmente possono per la prima volta essere posizionati dietro gli elementi reali e essere quindi parzialmente oscurati da essi sulla base dell’angolazione. I componenti virtuali sono di conseguenza visualizzati soltanto in assenza di un oggetto fisico tra l’oggetto virtuale e la fotocamera.

    AR nella progettazione di edifici e ambienti

    L’augmented reality sta diventando sempre più popolare in architettura ed è sempre più utilizzato nella progettazione di edifici e ambienti. CADENAS, “The Innovation Company” ha quindi aggiunto al motore di ricerca per produttori di componenti 3Dfind.it una nuova feature AR.

    Con l’aiuto della realtà aumentata, dell’Occlusion Feature e di un tablet o smartphone con sistema operativo Google Android, i modelli CAD 3D architettonici forniti dai produttori possono essere integrati direttamente negli spazi reali. Architetti, progettisti e ingegneri civili possono creare una preview realistica dell’oggetto direttamente in cantiere o in edifici esistenti.

    È così semplice!

    Architetti, progettisti e ingegneri civili possono cercare il componente architettonico desiderato nel motore di ricerca 3Dfind.it utilizzando numerose funzioni di ricerca intelligente. Dopo aver selezionato il componente è possibile ruotarlo nella posizione ottimale e poi premere il pulsante AR. Ora il componente è integrato live nell’ambiente filmato dall’utente, come una stanza in un edificio.

    Sulla base dell’angolo di visuale gli oggetti reali e digitali possono per la prima volta essere sovrapposti come nella realtà, grazie all’uso dell’Occlusion Feature.

    I due video sopra mostrano come può essere realizzata l’occlusione con l’AR.

    Visita www.3dfind.it per provare l’Occlusion Feature con i componenti di 3Dfind.it.

Comments

0 comments